Home / economia / Pane, la crisi lo leva di bocca: allarme Coldiretti

Pane, la crisi lo leva di bocca: allarme Coldiretti

Il popolo si ribellerà quando non ci sarà più pane. Così si diceva un tempo ma se gli ultimi dati sul consumo di pane in Italia confermano che gli italiani stanno rinunciando a questo elemento che è una delle travi portanti della dieta mediterranea, da una visione veloce sulla situazione nel nostro paese non si vedono tracce di ribellione. In Italia, quindi, si mangia meno pane a causa della crisi ma tutto rimane comunque immobile. Al di là del parallelismo, chiaramente ironico, il fatto che gli italiani abbiano ridotto il consumo di pane è certamente preoccupante. A lanciare l’allert è stata la Coldiretti che ha snocciolato un pò di dati.

Nel nostro paese si consumano appena 90 grammi di pane al giorno contro gli 1,1 chili del 1861. Quali sono i fattori di questo calo? I grafici di Coldiretti hanno messo in evidenza che a partire dal 1980 in Italia c’è stata una emorragia nel consumo di pane dovuta a un progressivo cambio delle abitudini alimentari. I flussi, in tal senso, parlano molto chiaramente con 230 grammi a testa nel 1980, che diventano 197 nel 1990, nel 2000 si passa a 180 grammi, nel 2010 a 120 grammi e nel 2013 a 100 grammi. Negli ultimi anni la riduzione del consumo di pane è da imputare soprattutto alla crisi economica. E’ la crisi, infatti, che ha tolto il pane di bocca alle famiglie di italiani. Nel nostro paese, afferma ancora l’indagine di Coldiretti, non solo si consuma meno pane ma addirittura si tende a spalmare il pane su più giorni. Addio insomma pane fresco ogni giorno perchè l’alimento base dell’uomo mediterraneo il più delle volte finisce nel congelatore e viene usato anche per settimane.

La spesa per tutto quello che riguarda il pane resta altissima (8 miliardi di euro sono stati spesi nel 2013 per il pane & affini) ma è innegabile che si tende ad evitare ogni forma di spreco attraverso il riutilizzo ma se ne tende anche a consumare di meno. E di ribellioni non vi è traccia.

Loading...