Home / economia / Pensione anticipata 2018, tutti i requisiti e le scadenze in corso

Pensione anticipata 2018, tutti i requisiti e le scadenze in corso

Oggi Torniamo a parlare di pensione anticipata la quale potrà essere erogata al cittadino senza bisogno che quest’ultimo rientri nell’ età minima stabilità per legge. Proprio per questo motivo si parla proprio di pensione anticipata, che viene erogata ai lavoratori che però fanno parte dell’assicurazione generale obbligatoria Nonché ai lavoratori autonomi tipo commercianti e artigiani ed a tutti gli iscritti alla gestione separa dell’INPS. Tutti ricorderanno come nel 2012 la legge Fornero aveva introdotto la pensione anticipata come sostituzione della pensione di anzianità, Ma questo tipo di meccanismo venne annullato grazie alla nuova legge di bilancio dello scorso anno.

Per capire Più nello specifico In che modo poter beneficiare della pensione anticipata, va detto che innanzitutto potranno beneficiarne coloro che hanno raggiunto l’anzianità contributiva entro il 31 dicembre 1995. Coloro che avranno accesso a questa agevolazione con una età inferiore ai 62 anni si vedranno applicati una riduzione della propria pensione per ogni anno di anticipo. Va detto che questa riduzione però è utilizzata soltanto su coloro che hanno maturato i contributi di anzianità al 31 dicembre 2011.

A partire dal primo gennaio 2015, l’anzianità contributiva raggiunta entro il 31 dicembre 2017 non sembra essere soggetto ad alcuna riduzione, anche se il richiedente ha un’età che risulta essere inferiore ai 62 anni. Dal 2016 al 31 dicembre 2018. il requisito per poter accedere alla pensione anticipata è di 42 anni 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne. Potranno Inoltre accedere alla pensione agevolata tutti coloro che possiedono almeno 12 mesi di contributo da effettivo lavoro accreditati prima del compimento del diciannovesimo anno di età se iscritti alla previdenza obbligatoria prima del 1996 e se risultano appartenenti a particolari categorie tutelate tipo disoccupati di lungo corso, soggetti con invalidità al 74% in su e addetti ai lavori gravosi.

La legge di bilancio del 2018 sembra riportare delle novità molto importanti per quanto riguarda l’ape Social la quale pare sia stata confermata anche per quest’anno e conferma due date di scadenza per la presentazione della domanda. La prima data di scadenza sarebbe quella del 31 marzo e più nello specifico sembra che entro questa data, bisognerà presentare le nuove domande dell’Ape Social 2018. La seconda scadenza è valida per la presentazione delle domande di quest’anno per la pensione anticipata e fissata al 30 novembre.

Sembra però ci sia una terza finestra intermedia per la presentazione della domanda fissata al primo Aprile 2018 e sarà valida fino al 15 luglio 2018.  Inoltre, sembra che nel corso del 2018 la richiesta di certificazione del diritto all’anticipo pensionistico dovrà essere prodotta all’INPS entro il 31 marzo 2018 e l’ente dovrà comunicare l’accettazione oppure il rigetto dell’istanza entro e non oltre il 30 giugno 2018. L’indennità è pari all’importo della rata mensile di pensione calcolata al momento dell’accesso alla prestazione o pari a €1500 qualora la pensione sia pari o maggiore di detto importo.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *