Home / economia / Pensione anticipata dipendenti pubblici: nuovi requisiti, ultime notizie dopo Legge Madia

Pensione anticipata dipendenti pubblici: nuovi requisiti, ultime notizie dopo Legge Madia

Per i dipendenti pubblici la recente Legge Madia sulla Pubblica Amministrazione ha introdotto novità interessanti anche in tema di pensione anticipata che tuttavia stridono con alcune delle criticità che erano emerse a seguito della Riforma Fornero.

La nuova legge che è in vigore da poche settimane stabilisce che i dipendenti della pubblica amministrazione possano andare in pensione anche prima dei 62 anni di età. Si tratta di una pensione anticipata di ufficio che viene concessa alla luce di una decisione dell’amministrazione di riferimento tenendo conto quelle che sono le esigenze dell’ufficio in quel momento. Questa finestra può essere esercitata per tutto il triennio compreso tra il 2016 e il 2018, estremi inclusi purchè il dipendente che ha maturato il requisito alla pensione anticipata non subisca delle penalizzazioni su quello che è l’importo mensile del suo assegno.

La Legge Madia si propone, con questa via di uscita, di rimodellare l’organizzazione di specifiche unità della Pubblica Amministrazione in scia a quelle che sono più ampie esigenze di efficienza. Ma andiamo avanti. La Legge di Stabilità 2015, infatti, ha introdotto ulteriori correttivi in tal senso stabilendo che per i dipendenti che accedono alla pensione anticipata con meno di 62 anni di età, le penalizzazioni vengono bloccate per tutto l’anno 2017. Questo provvedimento, senza dubbio, va in una direzione completamente diversa rispetto a quella intrapresa dalla Riforma Fornero. La legge, emanata durante il governo Monti e che ha riformato il sistema pensionistico italiano con gravi sacrifici per le fasce più deboli e la beffarda creazione della categoria degli esodati, infatti, ha gettato le basi per un progressivo allungamento dell’età lavorativa alla luce dell’incremento delle aspettative di vita. Il punto, quindi, diventa centrale perchè è chiaro che da un lato l’età per la pensione si alzi ma dall’altro si sta provando a creare finestre per una uscita anticipata dal mondo del lavoro.

Loading...