Home / economia / Pensione anticipata, ultime notizie: come ritirarsi dal mondo del lavoro oggi

Pensione anticipata, ultime notizie: come ritirarsi dal mondo del lavoro oggi

Si fa un gran parlare di pensioni anticipate, pensioni precoci e flessibilità in uscita negli ultimi mesi, ma il quadro della situazione non è ancora drasticamente chiaro. Chi si chiede se ci sia un modo per uscire dal mondo del lavoro oggi anticipatamente, può trovare risposta nelle leggi attuali, che prevedono alcune forme di prepensionamento, che però rispettino alcuni determinati requisiti specifici. Vediamo quali sono. 

Chi vuole ritirarsi dal mondo del lavoro prematuramente oggi può aderire alla pensione anticipata seguendo i criteri previsti da alcune formule previste dalle leggi. Una di queste è senza alcun dubbio rappresentata dalla pensione anticipata contributiva, la prima formula di prepensionamento elargita in ordine di tempo – risale alla riforma Fornero sulle pensioni – e vi possono aderire lavoratori con 42 anni e 10 mesi di contributi, oppure con 41 anni e 10 mesi di contributi, sia che siano uomini, sia che siano donne. Non è prevista alcuna penalizzazione sull’assegno pensionistico.

Un’altra formula riguarda invece il prepensionamento Fornero, introdotto con la legge 92/102, che permette ai lavoratori di accedere al prepensionamento solo nell’eventualità in cui manchino meno di 4 anni all’agognata pensione. L’assegno pensionistico prevede un importo paritario a quello della pensione interna, che viene pagato dall’azienda tramite l’Inps, ma solo nelle aziende con più di 15 dipendenti la formula è in vigore.

Un’altra formula per accedere al pensionamento anticipato riguarda il contratto di solidarietà espansiva, ed è riservata a tutte quelle aziende che hanno nei propri piani l’obiettivo di aumentare l’organico. Ai lavoratori ai quali mancano meno di 2 anni per arrivare alla pensione, viene così proposto un part-time, al quale si aggiunge un anticipo sull’assegno pensionistico. A ogni conversione in part-time, deve corrispondere l’assunzione di un under 29. Tale misura è stata introdotta nel 2015. La Legge di Stabilità 2016 ha introdotto inoltre la possibilità ai lavoratori a cui mancano 3 anni prima di arrivare alla pensione di richiedere la possibilità di lavorare in part-time.

Se siete donne potete accedere all’opzione donna, sancita dalla Legge di Stabilità, ed è riservata a tutte le lavoratrici che abbiano almeno 35 anni di contributi alle spalle, oppure che abbiano 57-58 anni di età.

 

 

Loading...