Home / economia / Pensioni anticipate news oggi 24 giugno: Ape per tutti i lavoratori, anche per gli statali e gli autonomi

Pensioni anticipate news oggi 24 giugno: Ape per tutti i lavoratori, anche per gli statali e gli autonomi

Ieri nella sede del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il Governo ha incontrato per la terza volta i Sindacati. Sul tavolo del confronto ancora un volta l’argomento pensioni anticipate e flessibilità lavorativa. I Sindacati hanno puntualizzato che il loro interesse non è solo relativo all‘Ape ma a tutta la piattaforma pensionistica.

Secondo le news di oggi 24 giugno, il Governo starebbe lavorando su due fronti: la riduzione della rata di ammortamento e la definizione dei lavoratori che potranno usufruire di forti agevolazioni. Intanto Poletti ha specificato che l’Ape è aperto a tutti i lavoratori che possedendo determinati requisiti avrebbero intenzione di andare in pensione anticipatamente, pubblici o privati che siano.

Da quanto emerso nel precedente incontro l’Ape consisterebbe proprio nella possibilità per un lavoratore nato tra il 1951 ed il 1953 di andare in pensione con massimo tre anni di anticipo. Pian piano potrebbero sfruttare l’Ape anche i nati nel ’54 e nel ’55. Sarà l’INPS a definire la convenzione con le banche per il finanziamento del prestito richiesto dal singolo soggetto. Al compimento dei 66 anni e 7 mesi poi, il neo pensionato dovrebbe restituire questo prestito nel corso dei 20 anni successivi con un tasso tra il 5 ed il 15%.

Il tasso varierebbe a seconda degli anni con cui il lavoratore è anticipatamente andato in pensione e in base al tipo di lavoro svolto. Questa decurtazione infatti dovrebbe ridursi o azzerarsi nel caso di lavoratori a basso reddito come ad esempio i disoccupati.

Insomma il dibattito tra Governo e Sindacati sullo scottante tema delle pensioni anticipate non accenna ad esaurirsi anche se i prossimi incontri del 28 e del 30 giugno potrebbero essere a questo punto fondamentali per venire a capo di questa questione.

In una situazione in cui si tratta solo di ritoccare la Legge Fornero, l’Ape potrebbe veramente essere l’unica opzione da inserire nella riforma delle pensioni e quindi nella Legge di Stabilità per il 2017.

Loading...