Home / economia / Pensioni lavoratori precoci: contributivo sotto attacco, ultime notizie sulle pressioni Ue

Pensioni lavoratori precoci: contributivo sotto attacco, ultime notizie sulle pressioni Ue

Il riemergere con forza del dibattito sulla questione dei lavoratori precoci ha mostrato, in tutta la sua evidenza, come ad avere un peso decisivo su ogni possibile riforma delle pensione e, per restare al nostro, su una nuova regolamentazione per il comparto dei lavoratori precoci, sia la salvaguardai dei saldi relativi alla spesa pubblica. Anni e anni fa la verifica sull’impatto della riforma sui conti sarebbe stato tutto in mano a Roma ma, da alcuni anni, non è più così. A stabilire se una determinate riforma delle pensioni può passare o meno, infatti, è solo Bruxelles.

Al di la quindi, di tutte le considerazioni e gli auspici possibili sul caso dei precoci, resta un unico dato di fatto che è innegabile: è Bruxelles ad avere il potere di decidere cosa può essere fatto e cosa no. Solo se tiene ben presente questa considerazione è possibile dare un senso a quello che sta avvenendo ai precoci. Da oltre 2 anni, infatti, c’è una proposta di legge per i diritti dei precoci che giace immobile e che è completamente ignorata da un esecutivo che, puntualmente, afferma di essere in attesa di capire quali proposte riescono a superare la prova dei conti pubblici e quali no.

E’ chiaro che, se il contesto è questo, i vari rilanci sulla quota 41 da trasformare in quota 40 o quota 42, hanno una importanza molto marginale.

Ad aver compreso perfettamente questo meccanismo che non sembra lasciare grandi speranze ai lavoratori precoci è stato il leader della Fiom Landini che non ha esitato un solo istante ad affermare che il tentativo italiano di costruire un sistema tutto basato sulla contribuzione non solo non ha eguali in Europa ma può creare una marea di problemi anche perchè, nel giro di pochi anni, si arriverà ad una situazione tale per cui si andrà in pensione con anche 8 anni di ritardo rispetto all’età di alcuni anni fa. E’ all’interno di questa situazione che va inserito il caso specifico dei precoci

Loading...