Home / economia / Pensioni opzione donna: Commissione Lavoro vota emendamenti, ultime notizie sulle delibere

Pensioni opzione donna: Commissione Lavoro vota emendamenti, ultime notizie sulle delibere

E’ un Cesare Damiano raggiante e visibilmente soddisfatto quello che ha annunciato il via libera da parte della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, da lui stesse presieduta, ad una serie di miglioramenti sia in relazione all’opzione donna che in riferimento alla settimana salvaguardia esodati. Un particolare che sembra rendere Cesare Damiano ancora più soddisfatto riguarda la presenza di una votazione all’unanimità su alcuni di questi punti. L’iter parlamentare prevede ora che tali emendamenti alla Legge di Stabilità siano votati favorevolmente anche dalla Camera che quindi provvederà poi a licenziare la legge.

Ma in concreto e rispetto al testa attuale della Legge di Stabilità, cosa cambia in relazione all’Opzione Donna? A riferire le novità è stato lo stesso Damiano che ha evidenziato l’approvazione di un emendamento che chiede l’eliminazione di 3 mesi dal computo totale relativo all’età anagrafica di 57anni e 3 mesi e di 58 anni e 3 mesi per il conseguimento del diritto alla pensione. Contestualmente la Commissione ha anche approvato una proposta che prevede uno stretto monitoraggio nel calcolo del numero delle lavoratrici che utilizzeranno effettivamente Opzione Donna e quindi la determinazione puntale di quelle che sono le risorse che verranno realmente impiegate. Gli altri emendamenti approvati riguardano: la possibilità di cumulo del riscatto degli anni della laurea con il congedo facoltativo di maternità; la proroga della Discoll, indennità di disoccupazione riservata ai lavoratori a progetto fino a tutto il 2016 e, per finire, il computo dei periodi di maternità ai fini della determinazione dei premi aziendali di produttività.

Come si può notare si tratta di tanti piccoli provvedimenti il cui obiettivo è andare a rendere ancora più efficace quella che è la legislazione che a riguardo sarebbe prevista considerando la Legge di Stabilità. Damiano, del resto, già nei giorni scorsi, aveva affermato che il suo obiettivo era apportare dei miglioramenti all’attuale finanziaria.

Loading...