Per Draghi ripresa lenta in Europa nel 2013

6 dicembre 2012 20:120 commentiDi:

 

 

Il presidente della Banca Centrale Europea (Bce) Mario Draghi ha parlato della situazione economica in Europa e delle prospettive per il 2013. Draghi ha parlato di ripresa graduale il prossimo anno per l’Eurozona. Un anno, comunque, ancora caratterizzato da debolezza economica. La Bce ha anche abbassato le sue stime sulla crescita nel 2012 e nel 2013. Per il 2012 si passa tra il -0,6% e il -0,4% e per il 2013 tra il meno -0,9 e lo +0,3%. Per quanto riguarda i tassi, sono stati fermati allo 0,75%.

In diminuzione l’inflazione nell’Eurozona per il 2012. Nel 2013 il tasso di inflazione dovrebbe scendere sotto il 2%.

Mario Draghi ha anche detto che vista la situazione di crisi ancora presente, la Bce fornirà ancora aiuto alle banche con liquidità illimitata in base alle necessità e attraverso aste trimestrali che saranno garantite almeno fino a Luglio. Gli stessi aiuti saranno garantiti anche dopo tale periodo in base alla situazione economica.

Per Draghi la strada da seguire è quella di continuare con l’Unione bancaria e la sorveglianza bancaria unica Europea. La Bce, ha detto Draghi, segue con interesse la discussione sulla “roadmap” che sarà ripresa dall’Ue a Dicembre.

 

 

Tags:

Lascia una risposta