Per Goldman Sachs Italia sorpresa nel 2013

29 novembre 2012 18:120 commentiDi:

L’Italia è in crisi è ormai lo sappiamo tutti. Ogni giorno, poi, escono notizie negative sulle previsioni economiche di breve e lungo periodo che riguardano il Pil, la disoccupazione o i consumi.

I Dati dell’Ocse su Pil in calo e consumi al minimo

Oggi è arrivata un buona notizia che riguarda le previsioni economiche per l’Italia. Una buona prospettiva che è quindi una speranza. A parlarne è l’economista e presidente della Goldman Sachs Jim O’Neill, e non uno qualsiasi. Secondo l’economista “L’Italia sarà la sorpresa positiva del 2013, specie considerando il basso livello da cui parte e le opinioni negative che la circondano”.


Goldman Sachs ha pubblicato un report che considera i principali trend macroeconomici e relativi agli investimenti fino al 2014 dove all’Italia vengono concesse diverse possibilità. Jim O’Neill ha detto che “nonostante la recessione nel Paese, gli indicatori che utilizziamo suggeriscono che l’economia abbia toccato il fondo del ciclo e che sia pronta a ripartire”.

Bisogna quindi avere fiducia nel prossimo anno per vedere la ripresa, quando tutti gli altri indicatori vedono l’uscita dal tunnel più lunga? Bé, in effetti l’economia italiani il fondo l’ha toccato ed è ora di risalire. Le affermazioni di Goldman Sachs, comunque, significano che i mercati stanno riacquistando fiducia nei confronti dell’economia italiana e della sua affidabilità. La banca americana, però, non si sbilancia su un dato specifico come quello della crescita.

Oltre alla necessità di una riforma del mercato del lavoro, la Goldman Sachs rileva come in Italia la maggior parte delle aziende sono piccole e medie imprese che soffrono particolarmente del problema dell’accesso al credito.

 






Tags:

Lascia una risposta