Possibile aumento delle tasse sulle sigarette da luglio 2014

4 luglio 2014 11:090 commentiDi:

Sigaretta

Il prezzo delle sigarette vendute in Italia potrebbe presto subire una piccola modifica e diventare più alto rispetto al passato. Il governo sta infatti discutendo proprio in questi giorni un nuovo decreto legislativo il cui scopo è quello di riordinare la tassazione nel settore dei tabacchi, decreto che arriva in attuazione della delega fiscale.

Sigarette elettroniche, cancellato il divieto di fumo nei luoghi pubblici

Il decreto legislativo in questione, ancora sotto forma di bozza, è stato infatti presentato in questi giorni al comitato parlamentare che si occupa della delega fiscale e dovrebbe essere discusso nel corso del prossimo consiglio dei Ministri, che è fissato per il prossimo 10 luglio.

Dove comprare le sigarette elettroniche


In sostanza il decreto prevede una revisione della tassazione delle accise che gravano sui tabacchi nel modo seguente:

  • dovrebbe essere aumentata di circa 20 centesimi la tassazione delle sigarette tradizionali di fascia più alta
  • dovrebbe essere aumentata di circa 10 centesimi la tassazione delle sigarette di fascia bassa
  • alle sigarette elettroniche, le cosiddette e – cig dovrebbe essere applicata una tassa simile a quella che si paga su quelle tradizionali con l’aggiunta di uno sconto del 40 per cento
  • dovrebbe infine essere cancellata la tassa che ora si paga sui fiammiferi.

A conti fatti, quindi, le accise che ora gravano sulle sigarette, indipendentemente dalla fascia e dalla tipologia subirebbero un incremento che le porterebbe ad un valore del 10 per cento rispetto a quello precedente del 7,5 per cento. Andando più nello specifico, quindi, si avrebbe un piccolo aumento dell’imposta minima e un aumento dell’imposta variabile a seconda della tipologia.

Uno dei principia a cui sembra essersi ispirato il decreto, tuttavia, è quello di un trattamento simile per le tre diverse tipologie di sigarette esistenti in Italia.






Tags:

Lascia una risposta