Home / economia / Prestiti in calo tassi dei mutui stabili

Prestiti in calo tassi dei mutui stabili

Per chi fosse in attesa di buone notizie o di segnali di minima ripresa da parte del settore finanziario italiano, c’è ancora decisamente da aspettare.

Bankitalia ha diffuso questa settimana i dati più recenti relativi al rapporto italiano tra gli istituti di credito da una parte e il settore produttivo e le famiglie dall’altra.

> Meno mutui e finanziamenti dalle banche

A gennaio 2013, dunque, i prestiti al settore privato hanno fatto registrare un decremento dell’1,6% su base annua, dimostrando anche una flessione dello 0,9% rispetto al mese di dicembre 2012.

Per quanto riguarda invece i prestiti alle famiglie, la situazione non è più positiva: anche questo settore è interessato da una flessione che raggiunge sempre su base annua lo 0,6% e perde contemporaneamente anche uno 0,1% rispetto al mese di dicembre scorso.

In ultimo i dati relativi ai prestiti alle società finanziarie. Numeri negativi anche in questo comparto, poiché questi ultimi sono diminuiti del 2,8% su base annua con una flessione addirittura del 2,2% rispetto al precedente mese di dicembre 2012.

> Cresce il debito delle famiglie italiane

Rimangono invece più stabili i tassi dei mutui, che almeno per le famiglie si posano su una percentuale del 3,92%. Salgono invece i tassi di interesse per le nuove erogazioni di credito al consumo che raggiungono una percentuale del 9,59%.

Loading...