Previsioni prezzo Argento marzo 2012

9 marzo 2012 11:420 commenti

Nel corso del 2011 i prezzi dell’argento avevano evidenziato un rally spettacolare nei primi cinque mesi dell’anno, sfiorando quota 50$ l’oncia. Da quel momento l’argento ha cominciato a mostrare chiari segnali di rallentamento del trend rialzista di medio-lungo periodo, alternando mini-rally di breve periodo sia verso l’alto che verso il basso e diventando soprattutto uno strumento speculativo nelle mani degli investitori istituzionali piuttosto che un “bene rifugio”. Da inizio anno i prezzi dell’argento sono riusciti a guadagnare fino al 35% dai minimi di area 27.8$, dopo che c’era stata la tenuta del supporto di medio periodo posto in area 26$ l’oncia.


Nelle ultime sedute è avvenuto un brusco calo, che sembra poter aprire la strada a nuovi ribassi nelle prossime settimane in caso della perdita del supporto giornaliero di area 32.5$ l’oncia. Da un punto di vista fondamentale non ci sono segnali rialzisti, visto che la Cina – grande compratore di argento sui mercati mondiali – ha a disposizione stock del metallo grigio che arrivano a coprire la domanda industriale per almeno 15 mesi.

Secondo lo strategist di Standard Bank, Walter De Wet, “fino a quando la Cina non tornerà a comprare argento, il prezzo non potrà crescere con una base solida”. De Wet ritiene sia possibile che “il rally dell’argento si blocchi al limite di 35$ l’oncia”. Per quest’anno ci si attende ancora una crescita della domanda mondiale di argento compresa tra il 3% e il 5% (in Cina intorno al 7%), ma le quotazioni potrebbe restare sotto pressione. Nel breve periodo è possibile un approfondimento ribassista delle quotazioni fino a 30$ l’oncia.






Tags:

Lascia una risposta