Prezzi affitti in calo nel 2012

26 luglio 2012 15:020 commenti

In base ai dati raccolti da idealista.com, portale di annunci immobiliari che ha osservato l’andamento del mercato delle locazioni nel corso della prima metà del 2012 basandosi su un campione di 11.859 annunci, i prezzi degli affitti hanno registrato un calo in tutta Italia.

Milano, Roma e Napoli continuano ad essere le città più care sul fronte delle locazioni, tuttavia è proprio in queste tre città che è stata registrata una maggiore flessione dei canoni di affitto rispetto alla media nazionale. Più nel dettaglio, a Milano è stata registrata una flessione del 5,5% per un prezzo medio di 14,8 euro al metro quadrato,  a Roma è stata registrata una flessione del 3,6% per un prezzo medio a metro quadrato identico a quello di Milano, mentre a Napoli la flessione registrata è stata dell’1,9% per un prezzo di 10,1 euro al metro quadrato.


Per quanto riguarda le altre città, il primato spetta a Venezia con un calo del 9,5% (10,3 euro mq), seguono Bari (- 4,7% per 7,3 euro mq), Genova (-4% per 9,2 euro mq), Firenze (-3% 12,1 euro mq), Palermo ( -2,3% 6,8 euro mq), Catania (-1,6% per 7,2 euro mq), Bologna (-1,5% per 9,7 euro mq) e Cagliari (-1,3% per 8,7 euro mq). In controtendenza, invece, Padova e Torino, dove è stato registrato un incremento in entrambi i casi del 4,5% per, rispettivamente, 8,5 euro e 8,2 euro al metro quadrato.

Lo studio ha evidenziato soprattutto la nascita di nuove tendenze derivanti dalla situazione di crisi economica. La prima è una maggiore elasticità sul fronte dell’offerta, dal momento che i proprietari risultano essere maggiormente disposti a venire incontro alle esigenze economiche degli inquilini andando molto spesso ad abbassare le richieste iniziali. L’altra consiste invece in un incremento del numero di persone che condividono un appartamento e dividono quindi le spese d’affitto.






Tags:

Lascia una risposta