Home / economia / Primo volo del taxi volante Ehang 184 senza pilota, grande successo

Primo volo del taxi volante Ehang 184 senza pilota, grande successo

Ne avevamo sentito parlare già da qualche tempo, ma adesso sembra essere diventato certezza. Stiamo parlando di Ehang 184, il primo drone passeggeri è stato lo scorso anno su Dubai in alcune prove dimostrative. Soltanto due anni fa il costruttore di droni  Ehang aveva presentato al Ces di Las Vegas il suo progetto di costruzione di un quadricottero completamente automatico che fosse in grado di trasportare dei Passeggeri per rivoluzionare la mobilità umana. Questo progetto inizialmente venne definito troppo Futuristico e pur a distanza di circa due anni la società pare abbia già condiviso nelle scorse ore alcuni video dei primi volo di prova dimostrando che il progetto è comunque reale e soprattutto realizzabile.

Si chiama Ehang 184 ed è ovviamente un prototipo che però ha condotto tutta una serie di test negli ultimi sei mesi Ottenendo dei risultati davvero sorprendenti. Sembra che la società in totale abbia effettuato circa 1000 test di volo con passeggeri umani tra cui uno che prevedeva anche una salita verticale fino a 300 metri, un test Che prevedeva il trasporto di un carico del peso di Circa di 230 kg, un volo di durata fino a 15 km ed ancora un test ad alta velocità che pare abbia permesso di raggiungere anche i 130 km orari. Gli ingegneri pare abbiano testato anche questo prototipo in presenza di diverse condizioni atmosferiche, non proprio positive come la nebbia o burrasche, venti forti e bassa luminosità e anche in questo caso i risultati sono stati soddisfacenti.

Il progetto ovviamente è sicuramente quello di trasformare il suo prototipo in una sorta di taxi volante che possa essere utilizzato anche nelle grandi città dove la mobilità è sicuramente un problema. Questo taxi volante permetterebbe alle persone di potersi spostare facilmente soprattutto velocissimamente da un punto della città ad un altro. L‘Ehang 184 è totalmente elettrico e pare possa effettuare una salita Dunque in verticale di 300 metri e volare per 15 km raggiungendo anche i 130 km orari, ma soprattutto volare anche in condizioni atmosferiche non ottimali. “Aiuterà le persone a evitare il traffico cittadino”, ha sostenuto Derrick Xiong, co-fondatore del drone. “Ma potrà essere utilizzato anche in situazioni di emergenza, come per il trasporto dei pazienti negli ospedali”.

La società ha anche aggiunto che il prototipo è in grado di decollare in modo del tutto autonomo, volare da solo e percepire anche gli ostacoli e nel caso in cui qualcosa andrebbe storto il pilota umano dovrebbe intervenire e prendere il controllo da una stazione di comando a distanza. È stato inoltre sviluppato anche un modello biposto con una portata fino a 280 kg. Nonostante i risultati dei test siano molto soddisfacenti, la strada per poter offrire un vero servizio di taxi volante è comunque ancora piuttosto lunga anche se la società ha dimostrato di avere fatto dei passi in avanti anche molto importanti in questa direzione.

Loading...