Home / economia / Problemi di liquidità per le imprese italiane

Problemi di liquidità per le imprese italiane

Sono passati solo pochi giorni da quando Confesercenti ha diffuso i dati relativi alle imprese commerciali italiane. Quella che l’Italia sta attraversando è infatti una vera e propria crisi del commercio, con un numero altissimo di imprese che chiudono ogni giorno.

> 10mila negozi in meno in Italia

Il numero delle imprese che chiudono, infatti, è nettamente superiore a quelle nuove che riescono ad aprire. Ad essere particolarmente interessati da questo fenomeno sono sopratutto bar e ristoranti, localizzati in massima parte nel nord Italia, cioè in Lombardia, ma anche nel Lazio.

A questi dati poco entusiasmanti si sono aggiunti poi durante la passata settimana quelli forniti dall’Osservatorio sul credito di Confcommercio. Una ricerca dell’istituto ha rilevato infatti che il 70% delle imprese italiane soffre in questo periodo di problemi di liquidità o problemi di cassa.

> Bollettino mensile BCE marzo 2013

Le imprese italiane si rivolgono così alle banche per avere il credito necessario al loro fabbisogno ma non sempre ottengono il risultato sperato. Il 40% di queste infatti non vede accettate le proprie richieste di liquidità o le vede accettate soltanto in parte. Aumentano così al 20% le imprese che non riescono a far fronte al proprio fabbisogno finanziario e per la prima volta dal 2008 si tratta di realtà collocate anche nel Nord-Est.

Loading...