Problemi per l’agricoltura italiana a causa del maltempo

verdure 3

Nel corso degli ultimi mesi, persino nel corso di quelli estivi, le regioni del nord Italia sono state interessate da una inaspettata ondata di maltempo e di piogge, che ha causato gravi danni all’economia italiana, già affossata da un clima di recessione. E’ stato soprattutto il settore agricolo a soffrire per questi motivi e un po’ in tutto il nord del paese si sono registrati casi di distruzione dei raccolti e allevamenti di animali in pericolo. 

> Le caratteristiche dei terreni del demanio messi in vendita o in affitto ai giovani agricoltori

Nel corso dell’estate del 2014, infatti, sui terreni coltivati delle regioni del nord Italia per lo più, è caduta il triplo della pioggia prevista per la stagione, insieme a violenti temporali e rovesci di grandine, che hanno messo in ginocchio le attività agricole. Nel frattempo la Coldiretti ha monitorato la situazione italiana, che si è dimostrata ben più grave di quanto si era prospettato.

> Novità per il settore agricoltura all’interno del Decreto Competitività

Non è stato ancora stilato un bilancio complessivo dei danni, ma a fine estate senza dubbio, le imprese attive nel primo settore riscontreranno probabilmente grandi differenze con gli altri anni. Il clima anomalo non ha solo distrutto i raccolti in molte zone, vanificando spesso i sacrifici e gli investimenti di un anno di lavoro, ma anche ha provocato ondate di parassiti a cui si è dovuto fare fronte.

A soffrire in particolare dell’instabilità del tempo sono state le piantagioni di meloni e cocomeri lombarde, per le quali si ipotizza quindi un aumento dei costi di produzione e vendita. Inoltre gli agricoltori sono portati a temere anche per l’imminente vendemmia 2014, che inizierà tra pochi giorni, per la quale si stima già un 10 per cento di costi in più.

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *