Quali tasse si pagano su un contratto di locazione?

9 giugno 2014 15:210 commentiDi:

153134460

Quando si stipula un contratto di locazione si è in genere soggetti al pagamento di una serie di tasse statali e comunali. In caso di locazioni, tuttavia, gli importi cambiano a seconda della tipologia di immobile che si loca e a seconda dello scopo per cui lo si fa. Una cosa infatti è affittare un immobile a fine abitativo, una cosa un fabbricato di altro genere o ancora un fabbricato rurale. 

In questo post considereremo però solo il caso più comune della locazione di un immobile a fine residenziale da parte di un privato, ovvero il caso più che ordinario di quando si affitta una casa o un appartamento per abitarci.

Affitto – Pagamenti tramite bonifico e registrazione del contratto online, cosa cambia dal 2014


Quando si stipula un contratto di locazione, dunque, l’inquilino deve sapere che sarà soggetto al pagamento di alcune imposte all’Agenzia delle Entrate, richieste per la registrazione di un contratto, e alcune imposte di tipo immobiliare di pertinenza del comune, dovute per il semplice fatto dell’utilizzo dell’abitazione.

Tasi – Prima rata rinviata al 16 ottobre 2014 in assenza delle aliquote

Le imposte che vengono richieste dall’Agenzia delle Entrate sono due:

  • l’imposta di registro
  • l’imposta di bollo.

Per il calcolo degli importi dell’una e dell’altra ci si può rivolgere alle pagine del sito dell’Agenzia delle Entrate, dove ogni anno vengono inserite le aliquote in vigore.

Le altre tasse di tipo comunale che si pagano dal 2014 sono la Tasi, la tassa sui servizi indivisibili dei comuni, la novità di questi ultimi mesi e la tassa sui fumi, che deve essere pagata da coloro che hanno una caldaia a gas installata in casa.






Tags:

Lascia una risposta