Home / economia / Qualità Pubblica Amministrazione: bene il Centro Nord, ma il Sud affonda

Qualità Pubblica Amministrazione: bene il Centro Nord, ma il Sud affonda

Toscana, Trentino Alto Adige e Umbria occupano i primi 3 gradini del podio per quanto riguarda la qualità della pubblica amministrazione. Fanalini di coda? Le regioni del Sud, con Calabria e Sicilia che occupano gli ultimi 2 posti, seguiti dal Molise. L’Italia si trova così divisa in 2 per quanto riguarda il coefficiente imposto dallo studio Measuring Institutional Quality in Italy a opera di Annamaria Nifo e Gaetano Vecchione, e divulgato sulla Rivista Economica del Mezzogiorno: da una parte la Toscana si avvicina al punteggio massimo (1), dall’altra le regioni meridionali galleggiano tra lo 0,4 e lo 0. 

Il divario tra Nord e Sud del Paese diventa ancora più forte alla luce degli ultimi dati relativi alla qualità della Pubblica Amministrazione, che nel Meridione denotano una bassa qualità delle istituzioni e una necessaria attuazione della riforma della Pa: non è un caso che negli ultimi tempi si attende lo sblocco di diversi decreti, al fine di attuare e avviare la riforma voluta dal ministro Madia. La bassa qualità delle istituzioni della Pubblica Amministrazione, poi, si riflette anche da un punto di vista economico sui cittadini e sulle aziende.

In una recente analisi, la Cgia di Mestre ha valutato in centinaia di miliardi il peso economico su imprese e cittadini privati della bassa qualità delle istituzioni che riguardano la Pubblica Amministrazione.

Per valutare le regioni italiane, sono stati presi in considerazione diversi parametri legati a differenti contesti, vale a dire:

  • Partecipazione dei cittadini;
  • Efficacia dell’azione governativa;
  • Qualità della regolamentazione;
  • Certezza del diritto;
  • Corruzione

Questa la classifica finale delle regioni italiane in base ai parametri dell’Institutional Quality Index:

 

  1. Toscana
  2. Trentino Alto Adige
  3. Umbria
  4. Valle d’Aosta
  5. Veneto
  6. Marche
  7. Friuli Venezia Giulia
  8. Emilia Romagna
  9. Abruzzo
  10. Lombardia
  11. Piemonte
  12. Lazio
  13. Liguria
  14. Sardegna
  15. Puglia
  16. Basilicata
  17. Campania
  18. Molise
  19. Sicilia
  20. Calabria
Loading...