Recessione Europa 2013

17 gennaio 2013 20:120 commenti

Diciamolo senza giri di parole. L’Europa nel 2013 scivolerà nella recessione. Anche l’anno in corso sarà in salita per l’area dell’Euro.

Un anno difficile, da vivere nel disperato tentativo di riportare l’economia in salute, garantendo certezze e prospettive di occupazione.

Oggi che la crisi del debito sovrano è meno temibile, pur non essendo stata del tutto debellata, i nodi dell’economia reale da scogliere sono ancora molti.

Austerity e rigore hanno (probabilmente) aiutato nella cura della malattia, ma hanno reso più debole il paziente. Il problema, entrando nel gergo tecnico, è che la Banca Mondiale presenta cifre preoccupanti.


RECESSIONE

Nel 2013 il Prodotto Interno Lordo è destinato a contrarsi dello 0,1%.

La diminuzione è lieve e la recessione dovrebbe durare non più di 12 mesi. Verso la fine del 2014 dovrebbe verificarsi una crescita del +0,9%.

PARALISI FISCALE

Ma è presto per fare stime di questo biennio, in quanto occorre tenere in considerazione una variabile importante, che potrebbe condizionare l’economia globale: stiamo parlando della paralisi fiscale negli Stati Uniti, causata dal braccio di ferro tra Casa Bianca e repubblicani sul budget.

Evitato il fiscal cliff, adesso il duello riguarda il tetto del debito, ormai a un passo dal limite imposto per legge di 16.394 miliardi. Se questo problema non verrà risolto, anche gli Stati Uniti saranno risucchiati dal vortice recessivo, con un -0,4% per quest’anno.






Tags:

Lascia una risposta