Referendum greco panico in Europa

1 novembre 2011 18:550 commenti

Milano, Parigi, Londra, Francoforte e soprattutto Atene sprofondano, a seguito dell’annuncio dato dal primo ministro greco di indire un referendum, “un referendum popolare ad alto rischio politico” e di una “bancarotta” per il governo.

Nicolas Sarkozy e Angela Merkel sono “determinati” a fare applicare il piano di salvataggio alla Grecia.

In un colloquio telefonico, il presidente francese e la cancelliera tedesca si sono augurati che la Grecia adotti “velocemente” l’applicazione di questo piano.

Lunedì sera, il primo ministro greco George Papandreou aveva annunciato la decisione di indire un referendum sul piano di aiuti da 110 miliardi della Troika. Ma quale obiettivo vuole raggiungere? Secondo il parere di molti ateniesi è che l’esecutivo di Papandreou voglia scaricare il fardello sulla popolazione.

Questo annuncio ha avuto l’effetto di una bomba in tutta Europa, poiché in caso di “no”, si rimetterebbe in discussione l’applicazione del piano europeo pattuito la scorsa settimana. E ciò potrebbe portare la Grecia lontana dalla zona euro. Una prospettiva assimilata molto rapidamente dai mercati azionari, che hanno aperto con un ribasso e si sono trascinati in un baratro.

Gli investitori hanno il terrore dell’incertezza ed ora più che mai dopo l’annuncio a sorpresa del primo ministro greco. Oggi, giorno festivo ma non per le Borse, l’1 novembre 2011 sarà ricordato come un martedì nero per i Mercati azionari.

La Borsa di New York ha aperto in forte ribasso, il Dow Jones perdeva il 2,19% ed il Nasdaq il 2,61%. Le Borse europee hanno fatto di peggio:  Parigi ha perso il 5,38%, Milano ha chiuso con il -6,80%, Francoforte -5% e Londra – 2,21%. Ad Atene, la Borsa è crollata a -7% circa.

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, si è messo in contatto con il Cancelliere tedesco Angela Merkel, l’oggetto della telefonata, l’analisi della situazione economica e finanziaria che si è venuta a creare a seguito dell’annuncio della Grecia.

In un comunicato si legge: ”Il presidente Berlusconi ha confermato al Cancelliere tedesco la ferma determinazione del governo italiano di introdurre in tempi rapidi le misure definite con l’Agenda europea. Insieme hanno concordato di avviare nelle prossime ore strette consultazioni in vista dell’imminente vertice G20 di Cannes”.

Articolo correlato: Grecia in eurozona è un dilemma

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta