Le regioni non trovano l’accordo sul nuovo riccometro

26 gennaio 2013 08:380 commentiDi:

La proposta non è quindi passata per la Lombardia che non ha accettato il testo, e le regioni hanno la possibilità di bloccare la riforma.

La Corte Costituzionale aveva deliberato che per l’approvazione del riccometro è necessario l’appoggio dei Comuni e delle Regioni visto che si lega ai livelli essenziali di assistenza. Il provvedimento potrebbe quindi arrivare al Consiglio dei Ministri per una nuova delibera motivata.

Il cosiddetto riccometro prevede che nel nuovo progetto ci sia più spazio per i controlli e una nuova modalità in cui ci si baserà solo in parte sulla autodichiarazione. Nel testo del Dpcm si farà riferimento a tutto il patrimonio mobiliare e immobiliare e ai redditi percepiti.

La Lombardia contro il riccometro

C’è anche una maggiore tutela per le persone diversamente abili e non autosufficienti e per i minori.

L’articolo 11 introduce modalità di controllo che sono più specifici e considerano i conti correnti bancari e assegni di invalidità.

I governatori delle regioni hanno rinviato anche l’approvazione del taglio dei posti letto negli ospedali. Da chiarire ci sono i problemi sul finanziamento e sulla spesa sanitaria.

 

Tags:

Lascia una risposta