Rendimento BTP decennale in calo nell’asta del 30 ottobre 2012

30 ottobre 2012 13:220 commenti

Prosegue il graduale calo del rendimento dei titoli di Stato italiani, una tendenza che secondo Maria Cannata, responsabile del Dipartimento Debito Pubblico del Tesoro, risulta molto più efficace rispetto ai grandi cali caratterizzati da volatilità elevata.

Al termine dell’asta tenuta questa mattina, infatti, la Banca d’Italia ha comunicato che il rendimento dei BTP decennali con scadenza 1° novembre 2012 è sceso sotto la soglia del 5%, passando al 4,92% rispetto al 5,24% registrato in occasione dell’asta tenuta lo scorso mese. In calo anche il rendimento dei BTP quinquennali con scadenza 1° novembre 2017, collocati sempre questa mattina, che è passato al 3,80% rispetto al 4,09% dell’asta di settembre.

Bene anche la domanda. In entrambi i casi, infatti, il Ministero dell’Economia e delle Finanze è riuscito a collocare un ammontare di titoli pari al massimo della forchetta prestabilita, ovvero 3 miliardi di euro per i BTP a dieci anni e 4 miliardi di euro per i BTP a cinque anni. Per i primi il rapporto di copertura è passato a 1,43 rispetto all’1,33 dell’asta dello scorso mese, mentre per gli altri si è passati all’1,49 dall’1,38 di settembre.

Dopo la pubblicazione dei risultati dell’asta, Piazza Affari e le altre borse europee restano in territorio positivo, nonostante questa mattina sia stato annunciato un ulteriore calo dell’indice di fiducia sull’economia dell’Eurozona ad ottobre. Si tratta dell’ottava flessione consecutiva.

Tags:

Lascia una risposta