Home / economia / Rendimento BTP decennali in calo nell’asta del 30 agosto 2012

Rendimento BTP decennali in calo nell’asta del 30 agosto 2012

Il rendimento dei BTP a dieci anni con scadenza 1° novembre 2022 collocati in occasione dell’asta di questa mattina ha registrato un ulteriore calo passando al 5,82% dal 5,96% dell’asta tenuta lo scorso mese e avente ad oggetto titoli di Stato di analoga tipologia e durata. Bene anche la domanda, l’ammontare complessivo di titoli collocati è stato infatti pari a 4 miliardi di euro, ossia il punto più alto della forchetta prefissata dal MEF (3-4 miliardi). Il rapporto di copertura, dato dalla differenza tra ammontare offerto e ammontare richiesto, è stato di 1,42, in aumento rispetto all’1,29 dell’asta di BTP decennali tenuta alla fine di luglio.

Come di consueto, i BTP a dieci anni sono stati offerti insieme ai BTP a 5 anni, collocati questa mattina per 2,5 miliardi di euro (range 1,75-2,5 miliardi). Il rapporto di copertura è passato a 1,46 dall’1,34 della precedente asta, mentre il rendimento è calato al 4,73% dal 5,29% dell’asta tenuta lo scorso mese.

Infine, questa mattina sono stati collocati anche CCTeu con scadenza 15 giugno 2017 per un ammontare pari a 793 milioni di euro (range 500 milioni-1 miliardo). Il rendimento si è attestato al 5,33%, contro il 4,60% registrato il 29 marzo scorso, mentre il rapporto di copertura è passato al 2,424 dall’1,81 della precedente asta avente ad oggetto il collocamento di tale tipologia di titoli di Stato, tenuta il 29 marzo scorso.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *