Ridotto numero banche

22 gennaio 2013 13:350 commenti

Diminuisce il numero delle istituzioni finanziarie e monetarie in Europa. Stando ai dati forniti ieri dalla Banca centrale europea, e aggiornati al 1 gennaio 2013, il numero di istituzioni finanziarie (ovvero banche centrali, banche commerciali, banche di risparmio, uffici postali con funzioni bancarie e cooperative del credito) attive nell’eurozona è sceso di 474 unità nel 2012.

I dati aggiornati al primo gennaio dell’anno in corso parlano di 7.059 istituzioni finanziarie monetarie (MFI-monetary financial institution) residenti dell’Eurozona. Un anno prima erano 7.533 di un anno prima.

Il calo, dunque, è del 6 per cento.

FLESSIONE IN ITALIA

L’Italia si fa “notare” anche in questo caso, subendo, una delle riduzioni di numero più significative in tutto il territorio europeo. La penisola perde infatti 55 istituti nel solo 2012.

La colpa, neanche a dirlo, è della crisi finanziaria, ma gli elementi che hanno portato a questa situazione sono molteplici. Tra questi c’è la mancanza di fiducia degli investitori, nonché il fatto che ora le condizioni per l’accesso ai fondi comuni pongono molti più limiti. Allargando lo spettro a tutti i Paesi noteremo che la diminuzione riguarda nello specifico i seguenti:

– Lussemburgo (-124);

– Francia (-105).

Al fine di fornire un quadro ancora più profondo, è opportuno dire che dal primo di gennaio del 1999, malgrado l’allargamento dell’Eurozona, il numero totale di queste istituzioni finanziarie e monetarie si è ridotto del 28%, ossia di 2.797 unità.

Tags:

Lascia una risposta