Home / economia / Riforma delle pensioni news oggi 30 giugno: anticipate e ricongiunzione dei contributi, presto le novità

Riforma delle pensioni news oggi 30 giugno: anticipate e ricongiunzione dei contributi, presto le novità

Pensioni nell’occhio del ciclone. In queste settimane prosegue il confronto tra Governo e Sindacati sulle pensioni anticipate e sulla flessibilità lavorativa. Giuliano Poletti, Ministro del Lavoro e Tommaso Nannicini, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, in rappresentanza del Governo Renzi sono alle prese con la definizione di un piano da inserire nella riforma delle pensioni e nella Legge di Stabilità per il prossimo anno.

Secondo le news di oggi 30 giugno, Tito Boeri Presidente dell’INPS avrebbe lanciato un allarme verso i lavoratori che hanno versato contributi pensionistici presso diversi enti con regimi diversi. Enti che ormai sono confluiti nell’INPS. Per il numero 1 dell’INPS, le priorità per il Governo dovrebbero essere le pensioni anticipate e la ricongiunzione dei contributi.

Per i lavoratori che cambiano attività, può accadere che i contributi siano frantumati in gestioni distinte. La ricongiunzione permette loro di riportare i contributi versati in un’unica gestione, la più favorevole per ottenere una sola pensione. La domanda di ricongiunzione deve comprendere tutti i periodi di contribuzione che il lavoratore ha maturato in almeno due forme previdenziali fino al momento della richiesta.

Se si passa da regimi speciali all’INPS, la ricongiunzione non è onerosa perché saranno proprio queste gestioni a trasferire i contributi all’INPS. In tutti gli altri casi la ricongiunzione è onerosa. Dal 2010 la ricongiunzione è sempre onerosa.In questo caso la ricongiunzione dunque comporta il pagamento di un onere calcolato in base alla quantità dei contributi da ricongiungere, all’età, al sesso ed alla retribuzione del lavoratore.

Nell’ottica di ovviare alla ricongiunzione onerosa è stata introdotta la totalizzazione. Questo meccanismo permette di sommare i periodi contributivi per poter conseguire quote di pensione proporzionali ai contributi stessi. Non si ha quindi un passaggio reale di contributi ma solo una somma per poter andare in pensione.

Una questione quella della ricongiunzione dei contributi molto complicata: Boeri proporrebbe l’abolizione della ricongiunzione onerosa e una modifica alla totalizzazione. Insomma nel vario mondo pensionistico ci sono anche i lavoratori con carriere discontinue.

Loading...