Home / economia / Riforma pensioni: le ultime sulla manifestazione di oggi 19 maggio 2016

Riforma pensioni: le ultime sulla manifestazione di oggi 19 maggio 2016

Oggi giovedì 19 maggio è una giornata molto importante per i sindacati e soprattutto per tutte quelle parti sociali che sono state penalizzate dalla riforma Fornero e che vorrebbero andare in pensione, ma anche per tutti quei giovani che aspettano la stessa cosa e hanno le stesse aspettative dei più anziani, auspicando una staffetta generazionale concreta che sfumi l’effimera conseguenza in bianco del Jobs Act. Nella manifestazione nazionale a Roma i sindacati e i manifestanti proveranno a fare richieste al Governo sperando che non vengano rispedite al mittente, in attesa del confronto tra esecutivo e sindacati il prossimo martedì 24 maggio. 

Nel comunicato sindacale relativo alla manifestazione, si leggono le seguenti dichiarazioni: “Decine di migliaia di pensionati da tutta Italia sono attesi a Roma per la mobilitazione nazionale indetta dai sindacati Cgil, Cisl e Uil in Piazza del Popolo.”. La manifestazione sarà improntata su determinate e specifiche richieste al governo, tra cui spicca la modifica della Legge Fornero, in modo tale da agevolare i pensionandi, ma anche i giovani che attendono ormai da troppo tempo di entrare nel mondo del lavoro.

Due mondi spesso lontani, ma mai così vicini come in questo momento quello di coloro i quali agognano la meritata pensione e di chi invece vuole trovare un posto di lavoro. E a proposito di pensioni, la riforma del sistema previdenziale tiene e terrà banco, visto che sarà il tema chiave del confronto che avverrà il 24 maggio. Un esposto della Uil tira un sospiro di sollievo alla richiesta di aprire un tavolo di discussione, finalmente esaudita dal governo. I temi caldi in proposito riguardano anche sotto questo aspetto la staffetta generazionale nel mondo del lavoro e il trattamento differente per le diverse categorie di lavoratori.

Insomma, la manifestazione nazionale di oggi 19 maggio a Roma sarà un banco di prova decisivo in attesa del confronto con il governo del 24 maggio, che per alcuni si trasformerà in un dibattito serrato e acceso su vari temi.

Loading...