Home / economia / Riforma pensioni: ultime novità oggi 17 maggio, parla Damiano

Riforma pensioni: ultime novità oggi 17 maggio, parla Damiano

La difesa di Matteo Renzi nelle ultime ore arriva dalla minoranza del suo partito, e più in particolare da uno dei suoi principali esponenti, il presidente della Commissione Lavoro alla Camera Cesare Damiano, che ha protetto il premier affermando al tempo stesso come sia necessario sostenerlo in Europa, dove la flessibilità in Italia non è vista come una misura da fare e dove ci sono forze politiche che stanno facendo pressioni affinché una riforma del sistema previdenziale nel nostro Paese non si realizzi. 

Il tema che tiene banco è sempre quello: la riforma pensioni. L’Europa non ha mai visto di buon occhio le varie proposte fin qui formulate e desidererebbe che la riforma Fornero restasse inalterata. Tuttavia per Cesare Damiano il premier Matteo Renzi è l’unica forma di resistenza che può rappresentare l’Italia, soprattutto dopo che la destra europea, personificata da Weber del Ppe, ha chiesto a Bruxelles di ignorare le proposte legate alla flessibilità in Italia.

Se la dichiarazione di Weber venisse accolta in seno all’Unione europea, ciò significherebbe chiudere tutte le porte e tutti i cancelli a una possibile ed eventuale riforma del sistema previdenziale del Paese. Per questo motivo Damiano ha chiesto di sostenere il premier Renzi in questa battaglia, poiché rappresenterebbe l’unica forma di resistenza in rappresentanza del nostro Paese alle politiche di austerità imposte dall’Europa.

Cesare Damiano si è dimostrato anche molto contento dell’enorme successo che la sua petizione online ha avuto, visto che in qualche giorno ha riscontrato più di 25 mila firme. Ciò significa che il prestito bancario voluto da Renzi potrebbe integrarsi con altre misure, magari quelle chieste da Damiano stesso: il focus è ovviamente sulla Quota 41 e quindi sulle misure legate alla flessibilità in uscita dei lavoratori precoci. Anche sotto questo aspetto si attendono ulteriori novità a riguardo nei prossimi giorni.

Loading...