Rischio crisi anche in Svezia?

18 dicembre 2012 20:170 commentiDi:

La crisi economica è storicamente un fenomeno che ha toccato poco i Paesi del nord del mondo. È più spesso il sud a essere più povero e a dover fare i conti con problemi economici. Infatti, in pochi possono immaginare una situazione di crisi ad esempio in Svezia.

Eppure, ieri la Banca Centrale Svedese ha tagliato il tasso di riferimento principale di 25 punti. Il tasso è ora all’1% ed è il livello più basso da Ottobre 2010. Il costo del denaro è stato abbassato all’1% in quanto l’economia della Svezia è rallentata quest’anno. Secondo gli analisti, ci potrebbe essere un ulteriore taglio il prossimo anno.

I tassi sono stati tagliati per sostenere l’economia svedese. Se non si può parlare proprio di crisi, comunque si parla di rallentamento. Infatti, la Svezia risente degli effetti della crisi nell’Eurozona. Che si possa aprire un futuro a rischio per il Paese scandinavo? Ora questo non è prevedibile, ma l’economia europea ci ha abituati a diverse sorprese in questi anni.

Nella prima parte dell’anno l’economia svedese ha retto bene alla crisi. La caduta della domanda nella zona dell’Euro, però, ha mostrato i suoi effetti sull’export svedese in questo periodo. Per questo gli economisti si attendono una diminuzione del Pil nel quarto trimestre di quest’anno.

Tags:

Lascia una risposta