Risparmiare sulle spese condominiali

30 marzo 2012 14:160 commenti

Le nuove imposte introdotte dal governo Monti andranno ad incidere pesantemente sulle tasche degli italiani, basti pensare che secondo una prima stima la sola Imu (Imposta municipale unica) comporterà un maggiore esborso di 590 euro all’anno per famiglia, con gravi ripercussioni sui consumi.

A fronte delle maggiori imposte a loro carico, dunque, le famiglie italiane stanno cercando di tagliare tutte quelle spese che possono essere ridotte, prime tra tutte le spese condominiali che periodicamente devono sostenere tutti coloro che non abitano in una casa indipendente.

COME SOLLECITARE UN PAGAMENTO


Le spese condominiali, come in molti già sanno, si compongono di diverse voci, alcune delle quali sono di fatto ineliminabili. Ad esempio, non si può assolutamente rinunciare alle spese che comporta l’ascensore, ovvero agli interventi di manutenzione, quelli volti ad assicurare la sicurezza dell’impianto, ecc., mentre al contrario è possibile eliminare le spese della portineria rinunciando alla presenza di un custode a tempo pieno e optando invece per un portiere che svolge le sue mansioni part-time, oppure addirittura rinunciandovi del tutto.

DETRAZIONI INTERESSI PASSIVI MUTUO 2012

Altro modo per ridurre in modo consistente le spese condominiali è quello di affidare il servizio di pulizia a ditte esterne, ovviamente valutando attentamente i preventivi e scegliendo la ditta che offre il miglior rapporto qualità/prezzo.

Attuando questi due interventi, secondo alcune rilevazioni, è possibile tagliare le spese condominiali con un risparmio che i alcuni casi arriva addirittura a superare il 25%.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta