Ristrutturazioni edilizie più semplici e gratuite con lo Sblocca – Italia

26 settembre 2014 11:110 commentiDi:

edilizia1-500x356

Il decreto Sblocca – Italia dovrà essere presto convertito in legge, rendendo applicabili una serie di norme che riguardano anche il settore dell’edilizia e quello delle costruzioni immobiliari. Ma alcune norme di contorno in questi settori sono già entrate in vigore e anche l’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le procedure. Hanno subito delle modifiche ad esempio le procedure che riguardano i lavori di ristrutturazione edilizia. 

Casa – Le novità e le misure comprese nel decreto Sblocca Italia

Questi ultimi si potranno svolgere come meno ingombro di pratiche burocratiche, quindi diventeranno più semplici e saranno in molti casi gratuiti, ovvero i proprietari di casa le potranno effettuare senza pagare oneri e spese. Vediamo più nel dettaglio la nuova situazione.


Affitto – Tutte le agevolazioni previste dallo Sblocca Italia

I proprietari di casa potranno infatti d’ora in avanti procedere a accorpamenti degli immobili o produrre ulteriori suddivisioni senza presentare la SCIA, la Segnalazione di Inizio Attività. Sarà invece necessario presentare la CILA ovvero la Comunicazione di Inizio Lavori, che dovrà recare la firma di un tecnico.

Non si dovranno però toccare le strutture portanti dell’immobile e non si dovranno modificare le cubature dei volumi. Altro punto a favore dei contribuenti è il fatto che con la CILA non si dovranno più attendere 30 giorni per cominciare i lavori e persino le pratiche burocratiche saranno ridotte al minimo.

Gli interventi di ristrutturazione effettuati passano da una etichetta di lavori di ristrutturazione edilizia a opere di manutenzione straordinari e per questo motivo non si dovranno più pagare i costi di costruzione e urbanizzazione al Comune.

Anche l’Agenzia delle Entrate ha di conseguenza aggiornato le sue guide per le ristrutturazioni in cui è possibile trovare tutte le informazioni in merito.






Tags:

Lascia una risposta