Saldi estivi 2014 – Gli italiani hanno speso meno del 2013

1 settembre 2014 16:130 commentiDi:

saldi

La grande kermesse dei saldi estivi è partita nelle regioni italiane i primi di luglio e ,ora che si è conclusa la sua parabola ufficiale, è possibile trarre i primi bilanci, in modo da sapere se la stagione 2014 è stata o meno favorevole all’economia del paese e alle finanze dei commercianti. Arrivano quindi i dati dal Codacons, il quale certifica però dei risultati negativi rispetto al 2o13. 

Saldi estivi 2014 –  Quanto stanno spendendo gli italiani

Nel corso di queste settimane di saldi, infatti, le vendite degli esercenti italiani sono diminuite di una percentuale oscillante tra il 5 e l’8 per cento rispetto allo stesso periodo del 2013. Nonostante i buoni auspici, dunque rafforzati dalla presenza anche di maggiori risorse potenziali da mettere in gioco, in seguito all’erogazione del Bonus Irpef alla maggior parte degli italiani, la spesa media pro capite dei nostri connazionali è stata pari solo a 65 euro a persona.

Al via i saldi estivi 2014 – Le regole e i diritti dei consumatori

Anche un’altre delle associazioni di categoria presenti in Italia, Federconsumatori, certifica che nel corso del 2014 gli italiani sono stati meno inclini a spendere e il bilancio totale della stagione mostra cali complessivi compresi tra il 3 e il 4 per cento delle vendite.

Questo bilancio negativo dei saldi estivi 2014 si capisce ancora meglio in tutta la sua sostanza se si pensa che già nel corso dell’anno precedente, il 2013, il calo nei consumi era stato pari al 9 per cento.

Il settore dell’abbigliamento, quindi, continua a soffrire il perdurare della crisi in Italia e la maggior parte delle famiglie italiane ha preferito dirottare le proprie risorse economiche verso beni di prima necessità. Meno di una famiglia su due ha approfittato dei saldi per compiere degli acquisti.

Tags:

Lascia una risposta