Saldi solo per poche famiglie

6 gennaio 2013 19:180 commenti

Aumentano a dismisura le difficoltà economiche per le famiglie nel 2013. La situazione finanziaria del 48% dei nuclei è preoccupante, così le rinunce da fare sono tante, malgrado i prezzi caleranno nella prima parte dell’anno.

Non tutte le famiglie, ad esempio, parteciperanno attivamente ai saldi invernali.

L’abbigliamento è una di quelle spese più soggette ai tagli, da rimandare almeno per un italiano su due anche in questo periodo di sconti.

Il guardaroba può aspettare. Così come le vacanze, i viaggi, gli aperitivi, le serate nei locali e le cene fuori casa. Una vera e propria eliminazione di una serie di momenti di relax per corpo e anima, che gli italiani devono per forza e

A malincuore molti rinunciano anche all’elettronica, la quale finora aveva retto bene, resistendo alla Grande Crisi. Da tempo, invece, la stessa crisi ha procurato il crollo del mercato delle automobili.

RISPARMIO

Ecco a cosa rinunciano gli italiani.

1 Abbigliamento: 53%

2 Viaggi o vacanze: 51%

3 Tempo libero: 48%

4 Beni tecnologici: 42%

5 Ristrutturazioni della casa: 40%

6 Arredamento: 38%

7 Auto/moto: 38%

8Attività culturali: 37%

9 Generi alimentari: 17%

10 Spese per i figli: 9%

Tags:

Lascia una risposta