Scrittura privata per vendita scooter tra privati

22 febbraio 2014 11:080 commentiDi:

motociclista

In tempi di crisi succede piuttosto spesso che ci siano delle compravendite di veicoli usati direttamente tra privati, ovvero senza il passaggio attraverso il concessionario che permette di risparmiare un bel po’ di soldi e di tempo.

Dato che si tratta di una compravendita tra privati, non valgono tutti gli stessi diritti che l’acquirente ha in caso di normali vendite, per questo è consigliabile procedere, prima dell’acquisto vero e proprio, alla redazione di una scrittura privata che documenti il passaggio di proprietà del veicolo e le modalità in cui è avvenuto.

► Scrittura privata per vendita auto tra privati


Nel documento che deve essere redatto nel caso di una compravendita di scooter tra privati, quindi, oltre alle generalità delle due parti in causa, ovvero il proprietario, o venditore, e l’acquirente, dovranno essere inserite tutte le informazioni sul veicolo (modello, targa, ultima revisione effettuata etc.) e l’elenco dei documenti che il venditore rilascia all’acquirente (certificato di proprietà, libretto di circolazione, etc.).

Va naturalmente indicato anche lo stato del motorino, in quanto l’acquirente con la firma della scrittura privata per lo scooter, dichiara di accettarlo nelle condizioni in cui è, ovvero non potrà in seguito rifarsi al primo proprietario per eventuali danni o difetti riscontrati. Per questo è molto importante controllare lo stato dello scooter, sia della parte estetica che del motore, prima di procedere all’acquisto.

Il documento, un fac simile editabile lo potete scaricare dal link qui sotto, deve essere redatto in duplice copia, una per il venditore e una per il nuovo proprietario, ed entrambi dovranno conservarla.

► Scrittura privata per vendita scooter tra privati






Tags:

Lascia una risposta