Seduta negativa Piazza Affari

31 gennaio 2013 00:100 commenti

Giornata per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha chiuso in perdita del 3,36% a 17.289 punti, facendo di Piazza Affari nettamente il peggiore mercato azionario europeo di giornata. Sul listino gravano gli scivoloni di Saipem, Eni e Mps

Più contenuti i cali delle altre Borse europee. Chiusura in netto calo per la Borsa di Madrid: l’indice Ibex 35 perde lo 0,82% a 8.571,90 punti. Termina gli scambi in ribasso la Borsa di Parigi: l’indice Cac 40 arretra dello 0,54% a 3.765,52 punti. Chiusura di scambi in calo per la Borsa di Francoforte: l’indice Dax perde lo 0,47% a 7.811,31 punti. Chiude male anche la Borsa di Londra: l’indice Ftse-100 cede lo 0,25% a 6.323,11 punti.


Saipem

Saipem, intanto, crolla in Borsa con il profit warning sull’utile 2012 e 2013. Il titolo e’ crollato del 34,29% a 20 euro: in una seduta la capitalizzazione e’ scesa da 13,5 a 8,8 miliardi di euro. Gli azionisti, incluso l’Eni (e quindi il Tesoro), hanno visto andare in fumo 4,7 miliardi.

Consob

La Consob ha vietato le vendite allo scoperto sul titolo Saipem nella seduta di domani. Lo si legge in una comunicazione della Commissione.

Mps

Nuovo crollo in Borsa per il Montepaschi mentre l’inchiesta della magistratura sullo scandalo derivati prosegue. Le azioni della banca senese hanno chiuso in caduta libera (-9,46%) a 0,24 euro. Ancora forti gli scambi, pari al 4,49% del capitale (circa 525 milioni di azioni).(






Tags:

Lascia una risposta