Semestrale Saras gennaio giugno 2012

10 agosto 2012 09:340 commenti

Il Consiglio di amministrazione di Saras nel corso della riunione tenuta ieri sotto la presidenza di Gian Marco Moratti ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2012. Da tale relazione si evince che nel periodo compreso tra gennaio e giugno 2012 la società quotata a Piazza Affari ha realizzato ricavi per 5,79 miliardi di euro, in aumento del 9% rispetto ai 5,31 miliardi realizzati nel corso dei primi sei mesi dello scorso anno. Al contrario, invece, il margine operativo lordo è risultato negativo per 35,4 milioni di euro rispetto al valore positivo di 323,2 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, una consistente flessione che è stata ricondotta principalmente al calo del prezzo del greggio.

Allo stesso modo, è risultato in forte peggioramento il risultato finale, dal momento che si è passato da un utile di 82,2 milioni di euro del primo semestre 2011 ad una perdita di 117,7 milioni di euro. La perdita netta adjusted è stata invece di 65,9 milioni di euro. Per quanto riguarda l’indebitamento netto, al 30 giugno risultava pari a 82 milioni di euro rispetto ai 653 milioni di inizio anno, un calo che è stato possibile grazie al flusso di cassa di 647 milioni generato dalle attività operative.

Contestualmente alla diffusione dei risultati registrati nel corso del primo semestre dell’anno, i vertici di Saras hanno fatto sapere di prevede per l’intero esercizio 2012 risultati finanziari in sensibile crescita qualora i margini di raffinazione dovessero mantenersi sugli attuali livelli.

A Piazza Affari stamane il valore azioni Saras ha registrato a pochi minuti dall’apertura della seduta una flessione di oltre tre punti percentuali a 0,905 euro.

 

 

Tags:

Lascia una risposta