Spread Btp-Bund risale oltre 390 punti

10 aprile 2012 12:340 commenti

Il differenziale tra i titoli di Stato decennali italiani e i corrispondenti titoli di Stato tedeschi è tornato nuovamente a salire oltrepassando in tarda mattinata la soglia dei 390 punti, un livello che ormai non si toccava da oltre due mesi.

La risalita dello spread Btp-Bund è stata in larga parte ricondotta, oltre che al break di Pasqua e all’andamento al ribasso dei mercati finanziari, anche e soprattutto al peggioramento della crisi del debito sovrano per via delle difficoltà incontrate dalla Spagna nell’ambito del processo di ristrutturazione del debito pubblico.

ASTE BOT E BTP 11 E 12 APRILE 2012

Conferme a riguardo sono arrivate proprio questa mattina dal governatore della Banca di Spagna, Miguel Angel Fernandez Ordonez, che ha sottolineato l’improbabilità di una ripresa dell’economia spagnola nel breve termine, aggiungendo inoltre che se il contesto continuerà a peggiorare è più che probabile che le banche spagnole avranno bisogno di capitale aggiuntivo.

COME ACQUISTARE BOT E BTP

A fronte della situazione spagnola e del peggioramento dello spread Btp-Bund, dunque, è atteso un rialzo dei rendimenti dei titoli di Stato italiani oggetto delle aste che si terranno domani e dopodomani. Sul mercato grigio, infatti, i Bot a un anno che verranno collocati domani presentano un rendimento dell’1,999%, contro l’1,405% dell’asta tenuta lo scorso mese e avente ad oggetto il collocamento di titoli di Stato di analoga tipologia e durata. Il Bot a tre mesi, sempre oggetto dell’asta di domani, non figura invece sul mercato grigio, tuttavia il suo rendimento è atteso attorno all’1%.

Mercoledì verranno invece collocate diverse tranche di Btp, tra cui figura anche il Btp con scadenza marzo 2015 e che stamane presenta un rendimento del 3,909% contro il 2,76% registrato in occasione dell’asta tenuta lo scorso mese.

Tags:

Lascia una risposta