Spread BTP-Bund supera i 500 punti

20 luglio 2012 16:300 commenti

Dopo che il governo di Madrid ha ammesso senza troppi giri di parole la gravità dello stato di salute delle casse statali, affermando che mancano addirittura i soldi per pagare i servizi e che quindi senza l’intervento della Bce il Paese sarebbe già fallito, gli esperti si sono detti convinti che la situazione nella zona euro continuerà ad essere piuttosto difficile anche nel corso dei prossimi mesi.

Steven Sun, equity strategist di Hsbc, nel corso di un’intervista rilasciata a Bloomberg Tv ha affermato che per il mercato la situazione continuerà a essere di cambiamento, in quanto le banche centrali stanno allentando la politica monetaria nel tentativo di abbassare la volatilità dei mercati finanziari ed evitare la crescita del rischio.


La reazione negativa delle borse europee non si è fatta attendere: Piazza Affari perde il 4% e numerosi titolo del comparto bancario sono stati sospesi per eccesso di ribasso, Londra arretra dello 0,7%, Francoforte dell’1%, Parigi cede l’1,5% e Madrid perde il 4,8%.

A testimoniare l’aumento della percezione del rischio da parte degli investitori stranieri nei confronti dei paesi a rischio e dell’Italia in particolare è il nuovo rialzo registrato dal differenziale tra i titoli di Stato italiani e tedeschi, che ha addirittura superato i 500 punti. I Btp trattano infatti oltre il 6% sul mercato secondario contro l’1,18% del bund. Stessa cosa anche per i titoli di Stato spagnoli, con lo spread sui Bonos che vola al nuovo record storico di 593. In calo anche l’euro, che tratta a 1,2242 dollari contro i 1,2278 dollari della chiusura ieri a Wall Street.






Tags:

Lascia una risposta