Tagli alle retribuzioni dei manager in Svizzera

9 marzo 2013 09:150 commentiDi:

Verrà approvata entro il 2014 in Svizzera una nuova normativa costituzionale che toglierà ai consigli di amministrazione delle grandi società per azioni la possibilità di decidere in merito alle retribuzioni dei relativi amministratori delegati.

Dichiarazione dei redditi leader politici 2012

La futura legge svizzera, infatti, restituirà questo potere alle assemblee degli azionisti, che avranno così modo di mettere un limite agli stipendi da favola dei supermanager, i quali, da circa venti anni a questa parte, allineandosi al tipico modello americano delle retribuzioni a sei zeri e più, erano riusciti a guadagnare fino a 50 milioni di dollari all’anno.

Stipendi dei manager pubblici, il più pagato è Manganelli

I tagli agli stipendi dei dirigenti svizzeri sono stati voluti dai cittadini stessi, che hanno approvato con il 68% di voti positivi, attraverso un semplice referendum popolare, la proposta di legge del deputato indipendente Thomas Minder.

La proposta del deputato Minder non era stata inizialmente accolta in maniera favorevole nè dal Governo elvetico, né dal Parlamento, ma l’opinione pubblica ha alla fine premiato anche l’iniziativa di un deputato poco noto.

I manager elvetici saranno così costretti a vedere ridotte le proprie pretese e a rinunciare alle diverse indennità, buoneuscite, e bonus di cui hanno goduto negli ultimi tempi: in caso di violazione, inoltre, sono previsti fino a 3 anni di reclusione.

Tags:

Lascia una risposta