Tasi – In scadenza il 16 giugno 2014 per oltre 2000 comuni italiani

7 giugno 2014 15:180 commentiDi:

tassa-casa

Solo qualche giorno fa, è stato approvato il decreto legge sulla nuova imposta sugli immobili, la Tasi, in base al quale il governo ha prorogato la scadenza del pagamento della prima rata al prossimo 16 ottobre 2014 per tutti i comuni in cui non erano ancora state pubblicate le aliquote necessarie per il pagamento. 

Il termine di presentazione delle aliquote era infatti il 31 maggio 2014, ma non tutti i comuni italiani sono stati pronti a rispettarlo.

Tasi – Prima rata rinviata al 16 ottobre 2014 in assenza delle aliquote

L’Italia del fisco degli immobili, dunque, in questo momento si trova divisa come a metà, perché ci saranno comunque un alto numero di comuni i cui residenti, come annunciato anche in passato, saranno chiamati al pagamento.


Come compilare il bollettino per il pagamento della Tasi

Sono infatti più di 2000 i comuni italiani che sono riusciti a pubblicare in tempo sul sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze le delibere per il pagamento della Tasi e di conseguenza, per gli abitanti di questi 2269 comuni la scadenza della prima rata resta fissata al 16 giugno 2014. 

In questi comuni tutte le specifiche per il pagamento sono state presentate dai comuni stessi, ai quali la normativa conferisce un’ampia possibilità di manovra. Per verificare se il proprio comune è tra quelli che hanno rispettato i tempi e pubblicato le aliquote è possibile visitare il sito del Dipartimento delle Finanze e cercare nella maschera di ricerca preposta il nome del proprio comune.

In alternativa è possibile compiere anche una ricerca per regione, oppure consultare gli elenchi generali sempre organizzati per regione relativi al 2014. Le delibere riportano anche il quadro completo delle scadenze IMU – Tasi  – Tari.

 

 

 






Tags:

Lascia una risposta