Titoli azionari più redditizi nel 2012

26 aprile 2012 09:230 commenti

Nonostante dall’inizio dell’anno ad oggi il listino milanese ha registrato un calo del 17% circa rispetto allo scorso anno, nel periodo compreso tra aprile e giugno Piazza Affari distribuirà agli azionisti dividendi per complessivi 13 miliardi di euro, confermandosi quindi ai primi posti nella classifica delle borse europee più redditizie, con un dividend yield (rapporto tra totale dei dividendi e capitalizzazione complessiva) pari al 4,1%.

INVESTIRE IN AZIONI O OBBLIGAZIONI?

In alcuni casi il rendimento offerto dai singoli titoli è risultato addirittura superiore rispetto a quello offerto dai BTP. Più nel dettaglio, a guidare la classifica dei titoli azionari ad alto rendimento (calcolato con riferimento al dividendo distribuito nel 2012 in relazione all’esercizio 2011) figura Enel con un dividend yield che addirittura supera il 10% (10,7%). Seguono Terna (7,5%), Snam (7,1%), Atlantia (6,6%), Eni (6,3%), Parmalat (5,8%), STMicroelectronics (5,7%), Mediaset (5,6%), Lottomatica (5,5%), Telecom Italia (5,2%), Mediobanca (4,4%) e Intesa Sanpaolo (4,2%).

QUOTAZIONE IN BORSA BRUNELLO CUCINELLI

Questo per quanto riguarda le blue chips. Se invece si considerano le società a media capitalizzazione i primi posti della classifica sono occupati da Banca Carige (8,6%), Hera (8,3%), Sias (7,8%), Marr (7,8%), Industria Macchine Automatiche (7,3%), Erg (7,1%), Geox (7,1%), Banca Generali (6,0%), Recordati (5,5%) e Beni Stabili (4,8%).

A riguardo, tuttavia, la maggior parte degli analisti sottolinea che individuare le azioni che presentano un elevato dividend yield non è sempre un buon modo per scegliere i titoli su cui investire. A tal fine, infatti, secondo la maggior parte degli esperti, occorre prendere in considerazione anche altri parametri, tra cui figura il grado di sostenibilità futura del dividendo, la solidità della struttura finanziaria dell’azienda e dividendi assoluti sopra il 6%.

Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta