Un anno di tasse e batoste

4 dicembre 2012 17:260 commentiDi:

Il 2012 è stato un anno terribile per l’Italia dal punto di vista economico. La crisi ha rischiato di far fallire il nostro Paese, e a livello politico c’è stato il travagliato passaggio dal governo Berlusconi al governo Monti.

Il governo Monti, governo dei tecnici, ha preso subito di petto la situazione facendo quelle riforme impopolari che gli altri governi non erano riusciti a fare. Dalla riforma delle pensioni all’aumento delle tasse, il governo Monti ha veramente dato una batosta agli italiani, ma con l’obiettivo do salvare i conti dello Stato.

Tutte le nuove tasse della manovra Monti


Le nuove tasse e quelle che sono state aumentate nell’ultimo anno dal governo Monti sono circa 50. Si va dall’Imu ai pedaggi autostradali, dalle tasse sulle barche e gli aerei all’aumento dell’Irpef, dal bollo sul conto bancario agli aumenti di benzina e gasolio. E ora si attende l’aumento di un punto dell’Iva che farà crescere il costo della vita.

Regioni e città italiane con le tasse più alte

Già in Italia si pagavano molte tasse, con quelle inserite nell’ultimo anno siamo arrivati ad una tassazione generale del 55% che è una delle più alte del mondo. In questa fase la cosa principale per il governo è quella di ridurre il debito pubblico e tagliare i costi. Per quanto riguarda la crescita se ne dovrebbe parlare in un secondo momento, ma la cosa è sempre più necessaria.






Tags:

Lascia una risposta