Verso la service tax entro luglio

25 maggio 2013 11:550 commentiDi:

economia casaVenerdì 17 Maggio, dopo diverse settimane di intense discussioni, il Consiglio dei Ministri ha approvato a maggioranza il decreto sulla sospensione della rata IMU di giugno per i possessori di prima casa, contemporaneamente anticipando – entro il prossimo 31 agosto – un intervento di riforma più capillare e profonda dell’ intero sistema dei tributi relativi al mondo immobiliare, che dopo le vicende IMU necessita di una sistematica riorganizzazione.

Abolizione Imu: favorevoli e contrari

In questi giorni, tuttavia, sono emerse da fonti governative delle novità in merito alla questione IMU. Il Governo Letta avrebbe infatti intenzione di varare, entro il mese di luglio e non di agosto, un nuovo decreto IMU, che però questa volta si presenterebbe sotto le spoglie della già annunciata service tax, ovvero un tributo dei tributi, all’ interno della quale andrebbero a confluire non solo la vecchia IMU, ma anche tutte le altre imposte comunali collegate con il mondo degli immobili e dei servizi in generale.

> Imu sulla prima casa: le ipotesi di modifica

Tra queste, ad esempio, le tasse sui rifiuti, le tasse sulle vendite immobiliari e le tasse che si pagano sulle locazioni. Ma il governo ha anche annunciato che all’ interno del decreto saranno autorizzati anche interventi di riqualificazione edilizia per il settore scolastico e di riqualificazione energetica. 

Tags:

Lascia una risposta