Home / Curiosità / 15 anni di Terrore nel mondo: tutti gli attacchi terroristici dal 2000 a oggi in una mappa time-lapse

15 anni di Terrore nel mondo: tutti gli attacchi terroristici dal 2000 a oggi in una mappa time-lapse

Dopo gli attentati di Parigi sui principali social network e non solo si sono formati i consueti schieramenti: uno appoggiava l’idea che la solidarietà europea verso la Francia era doverosa perché un Paese vicino, asserendo come negli altri Paesi la guerra e gli attacchi non fossero certo una novità. L’altro, invece, sosteneva il principio che, omaggiando le vittime di Parigi, si dimenticavano tutte le vittime di attentati terroristi nel resto del mondo. Ognuno la può pensare come vuole, ma è un dato di fatto che dal 2000 al 2015 gli attacchi terroristici abbiano riguardato solo in minima parte l’Occidente. 

Quelli appena passati sono stati 15 anni di Terrore, concentratosi prevalentemente in 5 Paesi, nessuno dei quali è occidentale, vale a dire: Afghanistan, Iraq, Nigeria, Pakistan e Siria. Negli Stati Uniti c’è stato il noto attacco alle Torri Gemelle, in Europa le capitali colpite sono state Mosca, Madrid, Londra, Parigi. Perfino la Norvegia ha subito a Utoya un attacco terroristico – ma non di matrice islamica.

Per evidenziare la concentrazione di attacchi terroristici in quel mondo che non è l’Europa o l’Occidente tout court, un video time-lapse dimostra in una mappa la concentrazione di attentati terroristici nel mondo. Come potrete constatare voi stessi, la concentrazione del terrore si insinua prevalentemente nei 5 Paesi sopraccitati: attacchi che hanno causato dalle decine alle migliaia di morti, come accaduto in Nigeria a causa di Boko Haram.

Ciò fa riflettere sul peso delle televisioni e dei media internazionali, che ovviamente preferiscono concentrare la propria enfasi solamente su alcune parti del mondo, dimenticando o ignorando tutte le altre, in cui gli attacchi di matrice terroristica sono davvero all’ordine del giorno. Vi lasciamo dunque alla visione di questo interessantissimo video.

 

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *