Brasile, ballottaggio Rousseff-Neves

6 ottobre 2014 08:100 commenti

Nei sondaggi era data in vantaggio la Rousseff, il presidente brasiliano uscente ma si pensava anche che sarebbe arrivata al ballottaggio e così è stato. Il secondo turno, diversamente rispetto a quanto ipotizzato, si giocherà con Neves. Marina Silva è stata tagliata fuori, ma in fondo non era la candidata principale, ha preso il posto di Eduardo Campos.

Il Brasile è andato alle urne per scegliere il nuovo presidente. In corsa c’erano Dilma Rousseff candidata uscente, sfidata dal conservatore Aécio Nives e da Marina Silva che è stata inserita nella competizione dopo la morte in un incidente aereo del candidato principale del suo partito. Dilma Rousseff ha ottenuto il 40 per cento dei voti, il 34% sono andati a Aécio Neves e il 20% a Marina Silva. Questo è il risultato degli scrutini dell’80 per cento delle schede.

Brasile


> Le elezioni presidenziali in Brasile

Al ballottaggio alla fine del mese, il 26 ottobre, quindi, non ci sarà la candidata ambientalista evangelica ma la Rousseff, considerata sempre favorita, dovrà fare i conti con il liberale centrista del partito Socialdemocratico brasiliano. Neves è comunque una sorpresa da tenere d’occhio visto che è riuscito a raccogliere le preferenze di un terzo dei brasiliani: hanno votato per lui circa 143 milioni di elettori.

Marina Silva, già sconfitta 4 anni fa, adesso sarà determinante al secondo turno. Si cerca di capire quindi che indicazioni di voto darà ai suoi elettori. Se Silva decidesse di appoggiare Neves, il cui scarto dal presidente uscente è di poco superiore al 5 per cento, allora si potrebbe vedere una vittoria di Neves. In fondo i brasiliani hanno già espresso il loro malcontento e la delusione per la Rousseff.






Tags:

Lascia una risposta