Cannibale divora turista tedesco in Polinesia

17 ottobre 2011 10:500 commenti

Un turista tedesco che stava faceva il giro del mondo con la sua amica è scomparso nella Polinesia francese. La polizia, che ha fatto la macabra scoperta delle sue ossa e dei suoi denti, è sulle piste di un uomo sospettato di averlo mangiato. La stampa tedesca parla già di cannibalismo. 

Stephan Ramin, il tedesco di 40 anni in giro per il mondo, è misteriosamente scomparso da Nuku Hiva, nella Polinesia francese, durante un tour con una guida locale. 


È l’amica di Stephan, Heike, che ha lanciato l’allarme alla polizia. Secondo le dichiarazioni della giovane donna, la guida sarebbe rientrata da sola, affermando che c’era stato un incidente, l’avrebbe poi aggredita sessualmente e legata ad un albero. Heike sarebbe, quindi, riuscita a liberarsi. 

Stefan Ramin e Heike Dorsch erano arrivati alle isole Marquises a bordo del loro catamarano sul quale stavano facendo il giro del mondo. 

Dopo una battuta condotta da 22 poliziotti, sono stati rinvenuti nella foresta resti umani, che le analisi del DNA effettuate hanno confermato che era tutto ciò che rimaneva del povero Stephan Ramin. 

La polizia ritiene che il suo corpo sia stato tagliato in pezzi, quindi bruciato e probabilmente divorato. 

L’uomo, Henri Haiti, la guida turistica locale, è ora ricercato dalla polizia, sospettato di cannibalismo e di stupro. 

Ultimo aggiornamento 17 ottobre 2011 ore 12,50






Tags:

Lascia una risposta