Chistian Louboutin ottiene l’esclusiva delle suole rosse contro Yves Saint Laurent

6 settembre 2012 10:000 commenti

Christian Louboutin vince contro Yves Saint Laurent: la Corte corte d’appello di Manhattan ha dato ragione allo stilista francese nella causa contro la storica maison francese. Tutto era cominciato poco più di un anno fa, nell’aprile del 2011, quando Louboutin aveva fatto causa a Yves Saint Laurent per presunte violazioni di brevetti legati proprio alle suole rosse della scarpe da donna.

Il designer di scarpe ha sempre utilizzato la suola rossa come segno distintivo e finale delle proprie creazioni diventate veri oggetti di culto rendendole uniche. Fino a quando anche Yves Saint Laurent non ha pensato di fare la stessa cosa utilizzando la suola rossa per la Cruise Collection 2010 e per di più con la stessa, identica, inconfondibile tonalità “china red” lanciata da Louboutin nel 1992.

CHRISTIAN LOUBOUTIN DISEGNA SCARPA DI CENERENTOLA

E se fino a quel momento quando le star indossavano un paio di scarpe alte con il tacco era certo che si trattasse di Louboutin, dopo non è più stato così. A quel punto Louboutin aveva deciso di rivendicare il proprio brevetto  chiedendo l’esclusiva delle suole rosse trascinando il rivale in tribunale e chiedendo il risarcimento simbolico di 1 milione di dollari.

La corte di New York aveva assegnato la vittoria a Yves Saint Laurent spiegando Louboutin non era “in grado di dimostrare che le sue suole rosse siano un marchio esclusivo che meriti una protezione”. La sentenza di appello ha rovesciato la prima sentenza anche se si può parlare di vittoria mutilata dato che il giudice ha riconosciuto a Louboutin la tutela dei diritti e l’esclusiva delle suole rosse, ma solo nel caso in cui la suola contrasti con il resto della scarpa e dunque non nel caso in cui le scarpe siano rosse.

Tags:

Lascia una risposta