Esplosione in un contesto nucleare in Iran, 2 morti

7 ottobre 2014 11:440 commenti

Il nucleare è sempre stato un problema non tanto dal punto di vista energetico ma per il fatto che in mano ai governi autoritari può diventare uno strumento intimidatorio. In Italia la cittadinanza rifiuta il nucleare ma c’è sempre molta apprensione per ciò che succede all’estero.

La notizia è fresca e arriva da Dubai, dagli Emirati Arabi Uniti che hanno dichiarato che in Iran c’è stata un’esplosione innescata da un incendio in una fabbrica di esplosivi ad est di Teheran. L’esplosione è avvenuta in un luogo molto prossimo all’impianto nucleare di Parchin. Per il momento l’agenzia ufficiale Irna non sembra allarmata dell’accaduto.

centrale_nucleare

> Dove sono le 70 bombe nucleari italiane

Un sito web di opposizione Saham, parla invece di una forte esplosione vicino a Parchin che si trova anche a 30 chilometri dalla Capitale. L’esplosione sarebbe stata così forte da mandare in frantumi le finestre degli edifici a 9 chilometri di distanza.

Lo stabilimento di Parchin è uno di quelli dedicati all’arricchimento dell’uranio. L’Agenzia Internazionale dell’Energia Atomica ha sempre chiesto di visitarlo senza ottenere risposte positive dal governo iraniano. Teheran, al contrario, ha accusato i suoi nemici storici, gli Stati Uniti e Israele di aver cercato di sabotare il programma nucleare.

Parchin dunque, come rivela anche il sito Foxnews, è collegato al controverso programma nucleare iraniano cui cerca di accedere dal 2005 l’organismo internazionale dedicato all’energia atomica.

Tags:

Lascia una risposta