Fallimento Grecia a Marzo

10 gennaio 2012 10:380 commenti

Per la Grecia si prospetta davvero un anno doloroso, infatti tutte le principali fonti di informazione riportano la notizia di un sempre più probabile fallimento entro marzo se non si riuscirà a trovare un accordo soddisfacente con la Troika.

Il ministro Lucas Papademos durante un incontro con i leader della Confindustria e dei sindacati ellenici si è detto molto preoccupato per le sorti del suo Paese spiegando che proprio da metà gennaio partiranno le prime trattative con la Troika per trovare un piano finanziario credibile per i prossimi tre anni.  Papademos spera che i fondi Europei possano aiutare la Grecia, che ormai è diventata un Stato fragile che potrebbe perdere il controllo in modo definitivo.

Il ministro chiede quindi massimo sostegno alla Banca Centrale Europea e al fondo monetario internazionale per quanto riguarda il piano finanziario, perché nell’ultimo anno c’è stato un aumento esponenziale delle tasse e un profondo taglio della spesa pubblica per far quadrare i bilanci. L’ultima decisione della Troika risulta essere la più gravosa per le tasche del popolo, infatti sono stati abbassati ulteriormente i salari minimi portandoli a una soglia inferiore ai 600 euro al mese e anche gli economisti hanno giudicato la scelta azzardata dal momento che la Grecia non ha più margini di manovra. L’unico modo per evitare il fallimento sarebbero i prestiti e l’abbonamento parziale del debito sovrano oltre al rilancio dell’economia con il sostegno di tutta l’Unione Europea.

Tags:

Lascia una risposta