Home / esteri / Francia shock, rissa fra clienti nei supermercati per la Nutella superscontata

Francia shock, rissa fra clienti nei supermercati per la Nutella superscontata

Incredibile cosa è accaduto in Francia dopo che famoso Marco Italiano della Nutella ha messo in offerta speciale i suoi barattoli da 950 g al costo 1,40 euro, immediata è stata ressa dei golosi nei supermercati, non sono mancati spintoni scazzottate per accaparrarsi la crema di nocciole.

Le Progrès afferma che in un supermercato dell’Horme gli addetti a rifornire gli scaffali sono stati spintonati e strattonati, addirittura un dipendente è uscito dalla calca con un occhio nero. A Saint-Chamond un altro dipendente di Intermarché ha raccontato che sui nastri delle casse ieri “non si vedeva che Nutella, mai visto niente di simile, abbiamo venduto quello che di solito vendiamo in tre mesi”.

E a Rive-de-Gier, rincara un cliente, “si sono buttati come animali sugli scaffali, a una donna hanno tirato i capelli, a una signora anziana è stato gettato uno scatolone in testa, un’altra aveva una mano insanguinata. E’ stato orrendo”. All`Intermarché de Montbrison hanno tentato di correre ai ripari limitando la vendita a tre barattoli a persona. “Niente da fare – ha detto sconsolato il direttore locale – è scattato l’andirivieni, compravano, uscivano e rientravano per comprare ancora”. L’operazione Nutella superscontata continua domani e sabato.

Che mondo sarebbe senza Nutella? Dice la pubblicità della crema alla nocciola più celebre della terra. Spalmata sul pane, a cucchiaiate o con le dita immerse direttamente nel barattolo: uno sfizio goloso, per molti un vero antidepressivo, così famosa da meritare un primato indiscusso tanto che da marchio è diventato un vocabolo di uso comune. La ricetta segreta come quella della Coca Cola, comprende un mélange di nocciole, zuccheri, oli vegetali, cacao e latte in polvere, che la rende un mito per generazioni di golosi. I “nutellomani” si sono uniti compatti nel giugno scorso per difendere l’oggetto dei loro desideri da una presunta minaccia proveniente dall’Unione europea.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *