George Clooney arrestato per il Sudan

17 marzo 2012 14:590 commenti

George Clooney è stato arrestato e rilasciato poche ore dopo. Ieri, star hollywoodiana è stata arrestata per disobbedienza civile da alcuni agenti dei servizi segreti mentre stava partecipando a una manifestazione organizzata davanti all’ambasciata del Sudan nella città di Washington.

GEORGE CLOONEY SE NE INFISCHIA DI CHI PARLA DELLA SUA OMOSESSUALITA’

L’attore stava manifestando contro le reiterate violenze commesse dal governo del Sudan su cittadini innocenti: i manifestanti chiedevano che il Governo autorizzasse l’ingresso degli aiuti umanitari nel Paese. Oltre a Clooney, gli agenti hanno arrestato anche altre dodici persone, tra cui Nick Clooney, padre dell’attore e diversi attivisti delle organizzazioni per i diritti umani. Nella giornata di ieri Clooney aveva anche incontrato il presidente Barack Obama e in settimana aveva testimoniato davanti al Comitato Relazioni Estere del Senato sulle violenza nei Monti Nuba nel Sud Kordofan, in Sudan uno stato vicino al confine con il Sudan del Sud che ha ottenuto da poco l’indipendenza, parlando delle violenze del governo perpetrate sugli innocenti.


http://youtu.be/DJCFewJSbcs

Il video dell’arresto di Clooney ha fatto il giro del mondo e, intervistata a proposito, la star ha dichiarato di essere soddisfatta dell’accaduto perché l’obiettivo era proprio quello di attirare l’attenzione dei media sulla vicenda. “Bisogna agire subito in quella regione, altrimenti si rischia il disastro” è stato il commento dell’attore. L’arresto in realtà è durato solo poche ore perché Clooney e il padre sono stati rilasciati in serata.

L’attore, sempre molto impegnato nella lotta per la difesa dei diritti civili, è anche presidente della ‘United to End Genocide’, un’organizzazione attivista che si batte contro le atrocità di massa che vengono perpetrate in tutto il mondo.






Tags:

Lascia una risposta